Incendi boschivi di fine estate: arrivano le denunce

MAFALDA. Tutti noi ricordiamo i numerosissimi incendi che, negli scorsi mesi estivi, purtroppo hanno afflitto il nostro territorio. Li ricordiamo per la distruzione che creano, per la paura di alcuni contadini che vedevano i loro possedimenti minacciati, per il fetore del fuoco distruttore che tutto azzera. Veder bruciare ettari ed ettari della nostra unica e preziosa macchia mediterranea, con tutto quel paradiso del creato che la contraddistingue, è un vero colpo al cuore, una pugnalata, una ferita che si riapre ogniqualvolta che lo scellerato di turno, per incoscienza o per incuria, per menefreghismo o per le sue manie da piromane, provoca un vero e proprio inferno. Non siamo qui per far nomi o dar colpe perché non è questo il luogo adatto ma, per dovere di cronaca, bisogna informare. Apprendiamo, da un noto quotidiano locale, che un uomo è stato segnalato alle autorità giudiziarie competenti dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato perché ritenuto responsabile di un incendio boschivo che, nello scorso settembre, ha colpito una vasta area del nostro comune. Ovviamente sappiamo che il fuoco è un elemento sacro, sopratutto nei lavori di campagna, e conosciamo le modalità di pulizia dei campi, ma bisogna essere anche coscienti del fatto che, è proprio il caso di dirlo, si sta scherzando col fuoco. Natura colposa o accidentale? La risposta verrà data dalle autorità competenti e dalle loro puntigliose indagini e le conseguenze, si spera, conformi alla natura dell’atto stesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...