Per il Mafalda Calcio il pareggio di Ferrazzano è un punto che vale oro

MAFALDA. Pubblico il mio articolo sulla partita del Mafalda Calcio apparso su Termoli on line al link

http://www.termolionline.it/196622/per-il-mafalda-calcio-il-pareggio-di-ferrazzano-e-un-punto-che-vale-oro/

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nella conca del centro sportivo di Ferrazzano va in scena la partita delle partite, lo scontro tra le prime della classe, entrambe ancora imbattute. Il match inizia con un Mafalda Calcio assonnato che viene spesso schiacciato dall’irruenza anche fisica degli avversari che, già al quinto, tirano nello specchio della porta fortunatamente senza far centro. Dal quarto d’ora però, dopo varie strigliate di mister Calvitti già da allora privo di voce, gli ospiti reagiscono e pareggiano le occasioni da gol con un tiro di Long John Di Pinto che finisce di poco al lato. Il primo tempo è uno studiarsi e stuzzicarsi reciproco che rimane però fine a se stesso senza il cambio di risultato. L’unica occasione degna di nota è la traversa colpita dal Ferrazano su punizione al ventesimo dopo una rocambolesca mischia in area di rigore. Anche ad inizio ripresa i padroni di casa sembrano avere la meglio con un paio di occasioni nei primissimi minuti fino a quando passano effettivamente in vantaggio su calcio piazzato di Paranza: Chinni intuisce, devia ma la palla termina ugualmente nel sacco. Il Mafalda Calcio però pare non aver accusato il colpo ed inizia una lenta e sempre arcigna risalita nella gestione del gioco, frutto anche del cambio di modulo effettuato da mister Calvitti. Dopo un gol regolare annullato ingiustamente a Fabrizio ed una sterile azione di Cannavina che si infrange sul muro Gabriele, che quest’oggi barcolla ma non molla mai, il pareggio arriva al trentesimo su un’azione corale partita dal trenino Mirco Mastrangelo che, dalla fascia destra, pennella un cross quasi perfetto sulla testa Di Long John Di Pinto il quale, ispirato dal modello Graziano Pellè, mette i suoi panni e trafigge il portiere avversario con un’incornata da vero toro dell’area di rigore. Dopo il gol la partita diventa nervosa, i ritmi calano, la fatica cresce e la vista s’offusca ma termina con il risultato più giusto: il pareggio. Dalla partita di Ferrazzano la testa della classifica rimane invariata ma il Mafalda porta casa un punto prezioso come l’oro, un punto che vuol dire determinazione, forza e carattere, un punto che conferma la squadra di coach Calvitti come la migliore pretendente per la vittoria del campionato.

Andrea Mastrangelo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...