Sono finiti i disagi degli automobilisti: finalmente riaperta la statale Trignina

MAFALDA. Pubblico il mio articolo apparso su Termoli on line al link

http://www.termolionline.it/197431/sono-finiti-i-disagi-degli-automobilisti-finalmente-riaperta-la-statale-trignina/

Finalmente dopo sedici giorni di lavori la fondovalle Trignina è stata riaperta al traffico. Il conto alla rovescia era iniziato già da alcuni giorni con diversi mormori e chiacchiericci che annunciavano il lieto evento. La conferma ufficiosa era arrivata lo scorso undici dicembre quando, lo stesso presidente della regione Abruzzo Luciano D’Alfonso annunciava sarcasticamente sulla sua pagina Facebook: «Giornale di Bordo: come anticipato, domenica 13 dicembre alle ore 18 riapre la percorribilità della strada statale Trignina, al servizio del medio Vastese. Anas va ringraziata! Sono convinto che qualcuno metterà in discussione domenica 13 dicembre che per me non è giornata neutra: È la solita sparuta minoranza dei lamentosi!». Nel tardo pomeriggio di ieri seguiva un altro comunicato, divulgato sempre sul famoso social network, con il quale il governatore esprimeva fiero tutta la soddisfazione: «Giornale di Bordo: domani domenica 13 dicembre alle 18 sarò sulla Trignina, nel basso Vastese a riconsegnare con Anas Abruzzo la piena agibilità viaria. Sono convinto che potremo dire grazie. Presto ci recheremo anche sulla Fondo Valle Treste, per la verifica della produzione di cantiere». L’ufficialità invece è arrivata nella tarda serata di ieri con l’ordinanza 153 del 2015 dell’Anas che, a firma del capo dipartimento, l’ingegner Marasco, impone la riapertura al traffico veicolare della strada statale 650. Oltre al presidente abruzzese e all’alto rappresentante dell’Anas, alla manifestazione erano presenti anche i sindaci dei comuni di Fresagrandinaria e Lentella che erano stati i primi a protestare per i disagi subiti. La situazione è cambiata anche sulla sponda molisana. L’ormai celeberrima bretella stradale sostitutiva Mafalda – Montenero è tornata alla sua normalità, nonostante i disagi, il traffico imponente che l’ha ancor di più danneggiata e anche qualche piccolo incidente fortunatamente mai grave. Il peggio è definitivamente passato, l’emergenza dovuta al maltempo è rientrata e le proteste si sono apparentemente calmate con i fatti ed alcune promesse.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...