La pace dei sensi è tornata

MAFALDA. Oh beata e tanto agognata normalità! Nell’ultimo mese non si è parlato d’altro in paese: acqua a dirotto, strade rotte e bloccate, traffico dirottato, camion, rumori, disagi. L’elenco potrebbe continuare all’infinito, perché sono veramente tanti i chiacchiericci e le lamentele che si sono sentite. Del fatto che sia stato giusto o meno farlo non è questo il caso di parlarne, ma constatare che da un paio di giorni, da quando la fondovalle è stata riaperta, tutto si sia placato è un dovere. Mafalda è tornata alla sua perenne e, a quanto pare, tanto apprezzata normalità. I mezzi pesanti non fanno tremare più le case, ne svegliano i cittadini durante la notte, il traffico, unico ed irripetibile che si è visto in queste ultime settimane, è letteralmente sparito, tornato fantasma nel mondo degli incubi. Paradossalmente anche un tiepido sole invernale è tornato a risplendere, come a voler dire che anche la natura che ci circonda è contenta di vederci tutti nuovamente calmi e sereni a godere della nostra tranquillità. Restano però i segni, la tempesta ha lasciato buche, fango ed anche qualche macchina rotta, ma questo non importa, tutto passa, tutto si aggiusta e si dimentica col tempo. Anche le lamentele e gli indici puntati contro vengono obliati, magari qualche impavido critico di professione tornerà a lagnarsi addirittura dell’eccessivo immobilismo, ma lasciamolo pur parlare perché ormai la pace dei sensi è tornata e, checché se ne dica, a Mafalda si vive e si vivrà comunque bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...