Il Mafalda Calcio torna alla vittoria con brindisi e doppietta di Faienza

TORELLA DEL SANNIO. Pubblico di seguito il mio articolo sul Mafalda Calcio uscito su Termoli On line al link

http://www.termolionline.it/198120/il-mafalda-calcio-torna-alla-vittoria-con-brindisi-e-doppietta-di-faienza/

Oggi il Mafalda Calcio è stato chiamato ad una reazione, ad una di quelle prestazioni che solo le grandi squadre sanno dare, perché rialzarsi dalla lezione subita in casa con il Sant’Angelo era un obbligo, un imperativo morale al quale nessuno poteva e doveva sottrarsi per dimostrare ai rivali che le battaglie perse servono per vincere la guerra finale. Anche questa partita contro lo Sporting Torella è stata una lotta dura e lo si è visto durante tutta la prima frazione di gioco quando, la sul pressing dei padroni di casa, la linea difensiva del Mafalda Calcio, con un asse inedito Foglia – Faienza ai lati del solito muro, fatica a trovare equilibrio e stabilità. Nonostante le difficoltà, lo Sporting non riesce a sfondare mentre gli ospiti iniziano timidamente a farsi vedere sotto porta colpendo addirittura tre legni: al sedicesimo con il professore Mastrangelo, al venticinquesimo su punizione di Kolino Simigliani ed infine al quarantatreesimo quando, da una percussione sulla destra del bomber Long John Di Pinto, la palla arriva sempre dalle parti del professore Mastrangelo che con il destro (che non è il suo piede) colpisce clamorosamente la traversa. Nella ripresa la musica cambia e lo si vede da subito. Gli arrangiamenti tattici di mister Calvitti e del suo vice Frisco danno i frutti sperati: inizia a farsi vedere un po’ di rabbia agonistica, si palesa le gestione del gioco e, quasi fosse il terzo termine naturale di un sillogismo corretto, arriva anche il gol. Infatti al nono della ripresa, sugli sviluppi di un corner, da un mucchio selvaggio sbuca spioncello il piedino fatato del folletto Max Faienza che di prepotenza gonfia la rete. Lo Sporting però non si lascia intimorire tanto che, esattamente un minuto dopo, l’attaccante D’Alessandro elude il fuorigioco, scarta Chinni e deposita blandamente il pallone sicuro del pareggio. In certe occasioni però bisogna fare i conti con la grinta e il ruggito felino di Giuseppe Fafà Di Pietro che, sputando sangue arriva con il piede e la mette fuori. Dopo la giusta strigliata il Mafalda torna in carrozza e chiude tutti gli spazi disponibili ad uno Sporting Torella che vorrebbe gestire ma resta impotente mani in mano subendo la superiorità tattica degli avversari. Il raddoppio infine arriva allo scadere e la nobile zampata è sempre quella del folletto Max Faienza che parcheggia a Torella la renna, la slitta ed anche Babbo Natale, e regala alla squadra di mister Calvitti un panettone meritatissimo prima della pausa natalizia ed anche un bel bicchiere di spumante, brioso e pieno di bollicine proprio come questo magico gruppo di ragazzi.

IMG-20151220-WA0032

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...