Bentornato a casa Emilio!

MAFALDA. Aria di cambiamenti in seno alla società. Si vedevano già da alcune settimane movimenti strani intorno alla squadra suscitando la curiosità dei più attenti osservatori: qualcosa bolliva in pentola ed era palese; l’atmosfera del calciomercato inebriava l’aria ed entusiasmava i tifosi con gli innesti di Giardino e Di Lorenzo ed i graditi ritorni di Faienza e Gentile, ed infine la bomba. Anche qui si tratta di un ritorno, forse il più voluto, il più desiderato, per quello che era stato, per quel che aveva dato e per l’entusiasmo che lo ha sempre contraddistinto nonostante i tempi bui di qualche annata fa. Dopo la cena con gli attuali dirigenti e con lo staff tecnico, il Mafalda Calcio esce allo scoperto: il presidente Emilio Prezioso torna a casa, rientra tra le mura amiche del comunale e della sua gente e si ritrova nella società calcistica che aveva sapientemente guidato nel biennio 2011 – 2013. Allora la voglia era tanta, come la passione per quella sana malattia che è il calcio, soprattutto quello dilettantistico come il nostro, ma i risultati, forse per ironia tragica del destino, forse perché la palla è rotonda e le sue traiettorie sempre imprevedibili, purtroppo non hanno voluto ripagare. Ora come allora l’ardore è sempre lo stesso con la speranza che il cammino verso la vittoria di un campionato difficile prosegua dritto a gonfie vele come è andato avanti fino ad ora. Ad Emilio, ad Ivano, a Mister Calvitti e al suo staff, ed infine a tutto questo stupendo gruppo che porta alto il nome del nostro amato paese, da parte nostra il più grande in bocca al lupo. Ora e sempre, Forza Mafalda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...